top of page

FATTURA DI ACQUISTO INTRA e ACQUISTI EXTRA UE


In vista della prossima scadenza di presentazione del modello intra trimestrale, con il presente articolo si vuole riepilogare velocemente quelle che sono le operazioni intracomunitarie e le relative modalità di contabilizzazione.


Si parla di acquisto intra quando:


- avviene a titolo oneroso;

- quando riguarda l'acquisizione del diritto di proprietà o altro diritto reale;

- i beni devono essere trasportati o spediti dallo stato UE nel territorio italiano.


Non rientrano conseguentemente in questa tipologia di operazione quelle che:


- sono eseguite a titolo gratuito;

- riguardano operazioni effettuate tra privati non titolari di partita iva;

- beni che rimangono nello stato UE nel quale si acquista.


Dal punto di vista contabile l'acquirente deve:


- integrare la fattura con l'iva indicando la relativa norma di riferimento ( ad es.artt. 46 e 47 del D.L. n. 331/1993) ;

- registrare la relativa fattura sia nel registro degli acquisti che nell'apposito registro delle vendite.


Le fatture nel registro delle vendite devono essere registrate entro la fine del mese di ricevimento, oppure anche in data successiva, ma non oltre 15 gg dal ricevimento.

Le fatture nel registro degli acquisti devono essere registrate entro gli stessi termini.


Nel caso degli acquisti Extra UE si procede in modo eguale, ma l'articolo di riferimento da indicare in fase di integrazione sarà differente, e cioè: articolo 17, comma 2, del DPR n. 633/72



Fonte: Fisco e Tasse



19 visualizzazioni0 commenti
bottom of page